Materasso in memory sporco? Niente panico! Ecco le soluzioni per pulire i materassi viscoelastici

Un materasso viscoelastico, quindi in schiume poliuretaniche, tra cui il memory, al pari degli indumenti che indossiamo o della tappezzeria che arreda le nostre case, si può sporcare e necessita di una pulizia accurata e attenta anche perché viene a contatto col nostro corpo ogni notte: trascurare l’igiene del materasso può portare a conseguenze poco piacevoli per la nostra salute e per la qualità del riposo.

Un materasso sporco va sostituito con uno nuovo? Assolutamente No!

I materassi in memory non hanno una vita breve, come si sa, e dunque non vanno gettati alla prima macchia.

È pur vero, tuttavia, che bisogna seguire una lista di piccole indicazioni da fare e non da fare in caso di sporco o danneggiamenti.

zenO Materasso viscoelastico

Vademecum di cose da NON fare in caso di macchie o sporco sul materasso in memory foam:

Un consiglio che vi indichiamo di seguire in caso di macchie o sporco sul materasso viscoelastico è quello di non rigirarlo dalla parte pulita un po’ come a voler “nascondere la polvere sotto al tappeto”: è vero che i materassi si possono girare di quando in quando – per motivi di usura e praticità – ma non se parliamo di macchie.

Inoltre molti materassi formati da lastre di schiume poliuretaniche sono solitamente realizzati con un solo lato in cui dormire, per cui rigirarli non è affatto l’opzione migliore.

Lo sporco non si rimuove da solo, e girando il materasso non scomparirà magicamente.

Un’altra cosa da non fare è utilizzare il materasso se non è ancora completamente asciutto: l’umidità potrebbe ristagnare, attirando così batteri e muffe e causando numerosi fastidi al vostro riposo – e alla salute delle vostre ossa! Posizionate dunque il vostro materasso in un ambiente ben areato e deumidificato per almeno 12h.

Cose da sapere per smacchiare e pulire bene il vostro materasso in memory:

Uno dei primi consigli che vogliamo darvi è quello di scegliere materassi che presentino fodere di buona qualità, in particolare fibre naturali, possibilmente che siano sfoderabili.

Scegliete bene un coprimaterasso: oltre a proteggere la struttura da macchie e danneggiamenti più importanti, il coprimaterasso è ottimo per impedire la proliferazione di acari e batteri, anche in questo caso il nostro consiglio è rivolto alla scelta di fibre naturali.

Se le macchie riguardano invece il materasso stesso, armatevi di pazienza e non disperate: la soluzione c’è:

  1. Imbevete un panno o uno scottex in acqua, strizzatelo, in modo che risulti umido ma non bagnato.
  2. Prendere del detergente delicato o meglio aceto bianco/limone e bicarbonato di sodio.
  3. Applicare il detergente o aceto/limone e bicarbonato, direttamente sulla macchia, dosate le quantità.
  4. Strofinare delicatamente il panno umido sulla macchia e scioglierla.
  5. Aspirare la superficie del materasso con un aspirapolvere prima di lasciarlo asciugare
  6. Asciugare il materasso, in un ambiente ben aerato e non esporlo alla luce diretta del sole.

La cosa più importante a cui fare attenzione è non cospargere il materasso di acqua, specialmente se si tratta di un materasso in memory: i liquidi possono danneggiare la schiuma e compromettere la struttura, facendolo durare meno.

pulire materasso viscoelastico memory

 

Un consiglio in più per i materasso in memory foam

Specialmente nel periodo estivo, con l’aumento della sudorazione corporea, c’è il rischio, in particolar modo per chi utilizza un materasso in memory foam con la fodera in polyestere, che l‘umidità ristagni sul materasso, finendo poi nelle schiume senza possibilità di rimuoverla più completamente.

Il memory foam è un materasso viscoelastico composto da schiume poliuretaniche: presenta un alto grado di comfort e sostegno, per quanto le schiume utilizzate possano essere di qualità, rimane comunque un materasso da gestire, curare e trattare con delicatezza e attenzione: sanificatelo e igienizzatelo frequentemente garantendo così il massimo delle sue potenzialità e una resa ottimale a vantaggio del vostro sonno e della vostra salute.

 

Il miglior materasso in memory? zenO… ecco le sue caratteristiche

Il materasso in memory è zenO, è ottimo per le sue capacità di traspirazione ed igiene, infatti il connubio tra il primo strato di schiuma in memory “zenO Air” e la fodera in Tencel e Cotone organico, rende questo materasso in memory unico nel suo genere.

Rispetto alla concorrenza che solitamente usa fodere in poliestere poco traspiranti data la capacità impermeabile della fibra, zenO garantisce una miglior freschezza in quanto le fibre naturali della fodera, per loro naturale qualità, catturano molto bene l’umidità corporea, allontanandola lungo la superficie.

Grazie anche alle micro correnti d’aria che scorrono nello strato di schiuma memory traspirante, si facilita la dissipazione del calore ed il dissolvimento dell’umidità, evitandone la saturazione.

Questo ciclo virtuoso, non solo rende zenO un materasso in memory foam che fa dormire freschi , ma scongiura inoltra l’insorgenza di muffe o ristagni e contrasta efficacemente batteri ed acari.

 

 

Abbiamo un regalo per te...

Iscriviti alla nostra newsletter e ottieni uno sconto speciale e la guida con i 7 segreti per un sonno perfetto.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti subito Nascondi il Messaggio
Il tuo carrello