Come il materasso zenO è stato eletto da Altroconsumo come “migliore del test”

Il 20 Novembre 2019 un materasso Made in Italy, zenO materasso, viene eletto come “miglior materasso del test” dal più famoso test indipendente di materassi in Italia. Il riconoscimento arriva al primo anno di partecipazione ed è valido per il 2020.

Il test Altroconsumo

Con il crescente interesse verso materassi acquistabili online che prevedono le cosiddette “100 notti di prova”  sono diventate sempre più importanti i test comparativi di materassi svolti da associazioni indipendenti. In Italia il più ambizioso e articolato è sicuramente quello di Altroconsumo che giudica i materassi con test che misurano in modo scientifico parametri come sostegno del corpo, elasticità puntuale, permeabilità e durata.
I risultati dei test di Altroconsumo (con oltre 70 modelli analizzati) ci permettono quindi di dare finalmente riscontro oggettivo alla qualità costruttiva di un materasso.

Come nasce zenO? Una sfida tutta italiana

Nel 2015 tre professionisti del mondo del materasso decidono di creare un materasso da commercializzare solo online, che fosse in grado di garantire a qualunque corporatura il miglior riposo possibile (ottimizzando ergonomia, traspirazione e durata) e ad un costo accessibile a tutti.

zenO, il nostro materasso studiato per mettere d’accordo qualunque corporatura e offerto con 100 giorni di prova, è riuscito a superare con successo tutte le prove a cui Altroconsumo sottopone i prodotti prima di stabilirne l’idoneità rispetto alle esigenze dei consumatori e, soprattutto, ad aggiudicarsi il titolo di “Migliore del Test” con oltre 70 materassi provati, evidenziandone il rapporto tra qualità e prezzo. Primo materasso Made in Italy ad essere “migliore del test”, in particolare al primo anno di partecipazione.

I risultati dei test di Altroconsumo (con oltre 70 modelli analizzati) ci permettono anche di sfatare qualche mito relativo ai materassi. Il primo è l’altezza che non è direttamente proporzionale alla qualità. I modelli di circa 20 centimetri ottengono risultati migliori di altri con altezze vicino ai 30 centimetri. Il secondo, invece, riguarda la tanto ricercata rigidità che non è un dogma, anche se i materassi più duri tendenzialmente ottengono migliori risultati per le persone con corporatura robusta.
Il terzo si riferisce alla mescolanza in strati di materiali, ormai presente in molti modelli, fa venire meno anche il principio per cui i materassi in schiuma sarebbero i più caldi; stesso discorso anche per la traspirabilità, che non può più essere legata in maniera automatica al materiale di costruzione, tanto che tutti modelli di memory supertraspirante come zenO nel test hanno ottenuto risultati soddisfacenti sotto questo aspetto.

zenO materasso - cosa fare se si soffre di sonnambulismo

Il tuo carrello
Zeno logo