🧘‍♀️ Scopri zenO fino al 25% di sconto

🧘‍♀️ Scopri zenO fino al 25% di sconto

Periodo di prova per il materasso: ecco una buona idea

Negli Stati Uniti e in molti altri paesi del mondo va davvero forte, qui in Italia ancora non tutti i rivenditori di materassi la utilizzano: quella del periodo di prova è una formula, o per meglio dire… una policy di acquisto che sembra convincere sempre di più il compratore offrendogli la garanzia di rendersi conto autonomamente, di provare sulla propria pelle insomma, i risultati del materasso scelto.
E voi cosa ne pensate? Utilizzereste questa possibilità qualora vi fosse presentata? Prima di rispondere, leggiamo insieme questo articolo e scopriamo quali sono vantaggi e possibili svantaggi di un periodo di prova del materasso.

Periodo di prova del materasso: differenze e opzioni fra i diversi rivenditori

La differenza con una pratica di reso semplice, che spesso è inclusa negli acquisti di molti rivenditori online e non soltanto, sta principalmente nella durata della prova. Un reso è consentito normalmente entro 30 giorni dall’acquisto mentre il periodo di prova del materasso può arrivare tranquillamente a 3 o 4 settimane.
Il rivenditore, inoltre, può avvalersi di speciali sconti, promozioni o formule ad hoc per “contrattare” con il cliente l’acquisto di altri prodotti o accessori per il sistema letto qualora non rimanesse soddisfatto del materasso provato.
Le possibilità di scelta sulle policy di reso e periodo di prova sono ampie, personalizzabili e dipendono da numerosi fattori.
Ai clienti, tutto sommato, questo tipo di offerte non sembrano affatto dispiacere: coloro che dovranno poi “abitare” ogni notte il materasso, si sentono infatti coinvolti attivamente nella decisione, sanno che possono toccare con mano i risultati e le evidenze di ciò che hanno letto online o hanno ascoltato in negozio.
L’utente finale è quindi partecipe del processo di acquisto e del feedback.

Se scegliete di attivare un periodo di prova, occhio a…

Se vi verrà offerto di provare per un determinato periodo di tempo il materasso che avete scelto, cercate di prestare attenzione in particolare ad alcuni fattori:

  • Sostegno e stabilità. La schiena e tutta la muscolatura di spalle e collo devono essere ben
    sorrette per evitare sbilanciamenti e posizioni scorrette che alla lunga possono danneggiare
    non solo la qualità del riposo ma anche quella della salute in generale;
  •  Traspirazione. Riposare su materiali di ottima qualità, realizzati con fibre d’eccellenza, fa
    bene alla pelle, aiuta la termo-regolazione e previene da allergie, irritazioni e arrossamenti.
  • Fattore anallergico. Fate assolutamente caso (e informatevi!) sulla qualità dei materiali con
    cui è fatto il vostro materasso in modo da non incorrere in allergie o fastidi successivi
    all’acquisto.

Periodo di prova: una buona scelta per il vostro riposo

In linea generale possiamo dire che un periodo di prova potrebbe risultate conveniente e vantaggioso soprattutto per tutti coloro che hanno esigenze specifiche e precise nell’acquisto del materasso e che, dunque, prima di buttarsi nel mare di offerte e pubblicità sul mercato (alcune anche ingannevoli, va detto) fanno bene a controllare scrupolosamente che tutto “funzioni” come desiderano, in modo da non rimanere successivamente delusi o peggio ancora, aver speso soldi inutilmente.